Bastava informarsi meglio

 

 

Scalfari

 

Torah

La legge mosaica condensata nei dieci comandamenti ordina e impone divieti. Non contempla diritti, non prevede libertà […]
 

Il Dio mosaico è un giudice e al tempo stesso un esecutore della giustizia. […]
 

Quel Dio è unico, è giudice, è vendicatore ed è anche, ma assai raramente, misericordioso, ammesso che si possa definire chi premia l’uomo suo servo se e quando ha eseguito la sua legge. […]
 

 

dall'editoriale di Eugenio Scalfari del 29 dicembre 2013
La rivoluzione di Francesco ha abolito il peccato

 

Il Signore disse: “Posso io tener celato ad Abramo quello che sto per fare? …”

… Abramo stava dinanzi al Signore e fattosi avanti disse: “Vorrai sterminare col malvagio anche il giusto? Forse ci saranno nella città cinquanta giusti, e tuttavia distruggerai e non risparmierai il paese in grazia dei cinquanta giusti che vi si troveranno? Lungi da te fare una cosa simile, far morire il giusto con il malvagio sì che il giusto sia come il malvagio! Il giudice di tutta la terra non farebbe giustizia?”

 

Genesi 18, 17, 22-25

 


 

Nei secoli che seguirono, fino all’editto di Costantino che riconobbe l’ufficialità del culto cristiano, il popolo che aveva seguito Gesù offrì martiri alla verità della fede, fondò comunità, predicò amore verso Dio e soprattutto verso Cristo che trasferì quell’amore alle creature umane affinché lo scambiassero con il loro prossimo. Nacquero così l’agape, la carità e l’esortazione evangelica “ama il tuo prossimo come te stesso”.

 

ibidem

 

Non vendicarti e non serbare rancore contro i figli del tuo popolo, e ama il tuo prossimo come te stesso. Io sono il Signore.

 

Levitico 19, 18

 

 


 

 

dal volume The Alphabet of Creation
(Ben Shahn)

 

   

Share |