Lettere

 

Finalmente un po’ d’aria fresca

 

Gentile Signora Anna Segre,

una mia vicina di casa mi presta la rivista da lei diretta, che leggo avidamente e apprezzo moltissimo. Da sessant’anni leggo il Corriere della Sera, ma non vi ho mai trovato la visione lucida, aperta e onesta che traspare da gran parte dei vostri saggi e articoli. Finalmente un po’ d’aria fresca anche su problemi come quello palestinese che riguardano il mondo intero.

Il problema dell’identità ebraica apparentemente è più vostro, interno alla vostra comunità, anche se un’auto ghettizzazione come quella auspicata da Renana Birnbaum coinvolge l’intera Nazione cui tutti apparteniamo. È chiaro come essa dovrebbe puntare alla massima integrazione di tutte le sue componenti, pur rispettando le peculiarità di ciascuna.

Di nuovo molti complimenti

Luigi Bacchiani

    

Share |