Notizie

 

Richiesta di informazioni

 

Dopo l'8 settembre ‘43, una coppia di ebrei torinesi fu fatta espatriare e accompagnata a Port Bou da un Ufficiale dei Carabinieri (Teresio Cellerino) che era stato addetto alla Commissione Italiana d'Armistizio con la Francia. In segno di riconoscenza, dopo la guerra, la coppia gli regalò un quadro ("La sosta" di Giuliano Emprin). A distanza di tanti anni, il figlio Giuseppe vorrebbe rintracciare i discendenti di quella coppia o qualcuno che sappia individuarli e conosca la vicenda.

Se qualcuno fosse in grado di aiutarlo, può mettersi in contatto con: giuseppecellerino@gmail.com

 

Giuliano Emprin, La sosta

 


 

Il Museo Luzzati e il Centro Studi Emanuele Luzzati

 

Il Museo Luzzati celebra i suoi 15 anni, dopo aver realizzato 27 mostre su diversi aspetti dell’opera di Emanuele Luzzati in sede (dai grandi temi come la fiaba, il cinema d’animazione, la grafica, il design ad aspetti più specifici come il fumetto, Pulcinella, le opere per Calvino, l’opera giovanile, Alice con opere di Emanuele Luzzati e Stefano Bessoni, etc…), 32 mostre di Emanuele Luzzati in altre sedi in Italia e all’estero (tra cui Roma, Torino, Vicenza, Ferrara, Gerusalemme), 6 mostre collettive con importanti temi (Pinocchio, Genova, la rappresentazione degli animali) 19 mostre monografiche di altri artisti (tra cui Altan, Quentin Blake, Mordillo, Jutta Bauer, Nicoletta Costa, Andrea Pazienza, Silver, Gipi) e curate 11 monografie scientifiche.

Il Museo Luzzati è però un museo privato, questo vuol dire che vive al 90% con i ricavi delle sue attività: ingressi, laboratori, bookshop, vendita mostre, rari sponsor e gestione diritti di uso immagine e nome di Luzzati affidataci dagli eredi.

Solo una minima percentuale delle attività è finanziata da contributi pubblici.

Ebbene tutto questo non basta.

Riteniamo che l’attività del Museo si sia trasformata negli anni in una risorsa per Genova, accogliendo da 30.000 a 40.000 visitatori l’anno, divenendo sempre più riconosciuta a livello nazionale e internazionale; e che la struttura, seppure “privata”, abbia reso alla comunità un forte contributo in termini di servizio e di immagine.

Ci teniamo a sottolineare l’importante lavoro svolto in questi anni, un lavoro in cui il carattere “culturale” prevale nettamente rispetto al “commerciale”:

-          le nostre mostre e cataloghi sono curati direttamente con gli artisti o selezionando le opere di Luzzati e sono supportati da un lavoro scientifico autonomo, una scelta complessa e culturalmente appagante che ci ha sempre caratterizzato;

-          incontriamo annualmente oltre 14.000 bambini provenienti da scuole, famiglie e centri disabili nei laboratori dell’Officina Didattica che svolge le sue attività a Genova e su territorio nazionale. Il costo di partecipazione è tra i più bassi (€5), anche in confronto alle offerte di simili istituzioni pubbliche. Il lavoro didattico promuove inoltre l’educazione sociale attraverso convegni internazionali, presentazioni, incontri con esperti e addetti ai lavori;

-          portiamo avanti un attento lavoro di catalogazione dell’opera di E. Luzzati, continuiamo a difendere e a diffondere l’ immagine dell’artista di cui siamo unici referenti riconosciuti dalla famiglia;

-          comunichiamo e promuoviamo a livello nazionale con grandi risultati la nostra attività, la figura e l’opera di Emanuele Luzzati e quindi anche Genova e il suo patrimonio artistico, turistico e culturale.

Siamo disponibili pertanto a lavorare su iniziative che possano coinvolgere aziende, società, enti mettendo a disposizione un patrimonio artistico unico e prezioso che consenta al Museo di poter continuare nella sua importante missione sociale e culturale.

È possibile inoltre associarsi al Centro Studi Emanuele Luzzati per entrare a far parte del mondo di Emanuele Luzzati.

Il Museo Luzzati ha bisogno di tanti amici, del loro sostegno, dei loro suggerimenti per:

-          sostenere il lavoro di catalogazione dell’opera del maestro

-          continuare l’organizzazione di mostre sia nella sede di Porta Siberia che nel mondo

-          promuovere l’arte di Luzzati e di altri artisti a lui affini

-          proseguire l’opera di didattica nelle scuole e per i giovani.

SOCI ORDINARI con € 50,00:

-      ingresso gratuito al Museo per tutto il 2016

-      sconto sui prodotti Nugae (libri, grafiche) del 15%

-      informazioni sulle iniziative del Museo

SOCI SOSTENITORI con € 150,00:

-      ingresso gratuito al Museo per tutto il 2016

-      sconto sui prodotti Nugae (libri, grafiche) del 15%

-      agevolazioni per l'affitto degli spazi museali

-      informazioni sulle iniziative del Museo

BENEFATTORI 

La quota di iscrizione può essere versata in contanti, con assegno bancario non trasferibile o con bonifico sul conto corrente bancario:

CENTRO STUDI EMANUELE LUZZATI presso sede CARIGE

IBAN IT54 A061 7501 4000 0000 6695 780

Se non viene consegnato personalmente, il modulo di iscrizione può essere inviato

- per posta con copia del bonifico bancario a:

MUSEO LUZZATI
Porta Siberia, Area Porto Antico 6
16128 Genova

- per email a amministrazione@museoluzzati.it oppure a promozione@museoluzzati.it