Lettere

 

 

Punti di forza

 

Cara direttrice,

è lecito metter bocca da incompetente su una discussione stimolante e intelligente su un libro che non si è letto, che (purtroppo) ben difficilmente si leggerà, e che a sua volta commenta altri testi più antichi e ponderosi alcuni dei quali a suo tempo considerati interessantissimi ma poco più che sfogliati? Si dovrebbe capire che mi riferisco alla discussione Disegni-Jona sul libro di Fubini L’antisemitismo dei poveri.

Il mio, più che un commento, vorrebbe essere un richiamo a un aspetto del problema delle minoranze ebraiche nel periodo dall’emancipazione o, meglio, del consolidarsi delle nuove classi dirigenti nell’Occidente in seguito alle rivoluzioni borghesi. La mia incompetenza mi impedisce di valutare se tale aspetto sia sufficientemente tenuto in conto nelle ricostruzioni storiche; io tenderei a pensare che non lo sia. Si tratta del fatto che le rivoluzioni borghesi dal XVIII al XIX secolo hanno per certi aspetti (e in maniera, si capisce, relativa) trasformato gli ebrei, da minoranza quasi universalmente discriminata e oppressa, in minoranza privilegiata. E questo è avvenuto (questo è il punto a mio avviso rilevante) per ragioni di base, oggettive, in fondo indipendenti dal volere e dall’operare degli ebrei stessi. Ragionando all’ingrosso: quali erano i punti di forza (e di legittimazione) delle vecchie classi dirigenti? Per quel che ne so io erano il sangue (e in conseguenza il comando della forza armata) e il possesso della terra (cui si può aggiungere, ma in maniera più articolata, il vertice religioso). Tutti settori in sostanza vietati agli ebrei.

Quali sono gli elementi di forza delle classi ascendenti in seguito alla rivoluzione industriale e a quelle politiche? Il danaro e l’istruzione; campi nei quali gli ebrei partivano notevolmente avvantaggiati. Di qui (meglio: anche di qui) nuove e potenti spinte antisemite, soprattutto dei ricchi, ma talora anche dei poveri. Cose belle a questo proposito, sulla concorrenza ebraica (di ex ebrei) nelle alte cariche della Chiesa in Spagna si trovano notoriamente in Yerushalmi.

Sono andato fuori tema? Se così me ne scuso.

Marco Maestro

 

Orna Ben Ami, Con una bambola

 

Share |