Libri

 

Un ricordo di Guido Fubini

di Anna Maria Fubini

 

Di Willy Acher - che i lettori di Ha Keillah conoscono per il bellissimo pezzo da lui scritto in memoria di Guido Fubini - è ora uscito un volu­me in un’edizione preziosa di REVUE K dal titolo “Un damier de contes”. Il libro è fuori commercio ma vale la pena di segnalarlo a chi avesse la possibilità di reperirlo. Si tratta di un libro difficile, a qualcuno potrebbe sembrare astruso per la quantità immensa di mondi storici e letterari che si intersecano e che l’Autore esplora guidato dalla sua non comune erudizione.

Il lettore fatica a trovare il filo conduttore tra le infinite citazioni, il suo humour e i frequenti, puntuali accenni alla cultura ebraica. Vale qui la pena di proporre la traduzione della parte finale delle sue sfavillanti meditazioni, dedicata ancora una volta a Guido Fubini. Dopo averne ricordato il libro intitolato Lungo viaggio attraverso il pregiudizio edito da Rosenberg & Sellier, Willy Acher così termina il suo volume: “Scomparso nel 2010, Guido è una delle più belle figure dell’ebraismo italiano, che pure tante ne annovera. Il suo impegno a livello nazionale e comunitario fu votato a un’incorruttibile giustizia ... D’oltretomba vi rende, o lettori, quest’ultimo servizio e dopo averlo evocato con tutta la mia grande emozione, non posso fare altro che tacere, inchinandomi con la riverenza che vi devo”.

Grazie, Willy.

Anna Maria Fubini

    

Share |