Israele

 

Lettera dei cento generali

 

Pubblichiamo questa lettera che cento generali che hanno fatto parte dell’esercito, dei servizi segreti, della polizia hanno scritto al Primo ministro d’Israele. Non ci risulta che essa abbia avuto una qualche (o sufficiente) diffusione nel nostro paese, eppure si tratta di un documento d’eccezione.

Anzitutto è un segnale significativo, e anche insolito, della presenza e della forza della democrazia in quel paese. Perché cento altissimi personaggi appartenenti ad apparati particolari dello stato, quali la difesa e la polizia, che di solito si tacciono o sono appiattiti sulle scelte dell’esecutivo, dicono il loro convergente punto di vista su di un problema centrale per la vita e il futuro d’Israele. Ed è un punto di vista preoccupato e accorato, ma anche progettuale.

Dicono che tutti loro hanno combattuto per il loro paese, che ben conoscono il peso e il dolore della guerra e che proprio per questo non vorrebbero che ciò si perpetuasse nei propri figli. Dicono che i governi che sono succeduti in passato hanno commesso errori e hanno fatto ben poco per realizzare un futuro diverso da un presente che si trascina da anni senza alcun positivo risultato. Dicono che esiste, anche oggi pur nella tragica, ma non evitabile, vicenda dei razzi su Israele e del suo intervento a Gaza, la possibilità di intraprendere un percorso di trattative e di pace e lo indicano nella sua concretezza.

Una lettera come questa, che è un grido di dolore ma insieme contiene una traccia di speranza, ci trova, dal nostro marginale angolo diasporico, del tutto partecipi e consenzienti e rafforza il nostro pensiero e la battaglia che da tanti anni andiamo conducendo, insieme a tanti, fuori e dentro Israele, contro la deriva di oltranzismo e fanatismo religioso, di ottusità politica, di scarsa lungimiranza e coraggio che domina le scelte di chi governa il paese.

 

Al Primo Ministro Binyamin Netanyahu

All'Osservatorio Politico della Regione "Due Stati per due Popoli"

 

Sig. Primo Ministro,

Noi, che sottoscriviamo questo appello, siamo ufficiali e comandanti di polizia IDF (Forze di Difesa Israeliane) in riserva che abbiamo combattuto nelle guerre di Israele.

Conosciamo per esperienza il pesante e doloroso prezzo richiesto da queste guerre. Abbiamo combattuto con tutte le nostre forze per il nostro Stato nella speranza che i nostri figli potessero vivervi in pace. La realtà cui ci troviamo di fronte, al contrario, è che stiamo di nuovo mandando i nostri figli sui campi di battaglia, guardandoli indossare le uniformi e i giubbotti antiproiettile per combattere nell'Operazione Margine Protettivo.

Siamo rimasti colpiti dalla sua equilibrata leadership nell'Operazione Margine Protettivo: in tale circostanza Israele non poteva e non può permettere che si colpiscano le nostre case né che la popolazione sia in pericolo. Questa operazione però può risultare inutile se non si agisce in modo da evitare la prossima guerra. Il Governo di Israele e la sua popolazione non hanno il privilegio di starsene pigramente seduti. È il momento di affrontare le responsabilità per il nostro futuro e approfittare dell'opportunità storica scaturita dall'Operazione Margine Protettivo.

Siamo nei giorni che ricordano la sconfitta della Guerra del Kippur, una guerra che ha avuto origine dalla cecità politica della leadership israeliana. Siamo preoccupati che la stessa cecità possa ora impedire di cogliere l'opportunità che abbiamo di fronte. Pertanto ci rivolgiamo a Lei perché scelga di imboccare l'approccio politico e intraprenda i negoziati con gli Stati arabi moderati e con i Palestinesi (nei Territori e anche a Gaza), sulla base dell'Iniziativa di Pace dell'Arabia Saudita, così come proposto a Israele dal Presidente egiziano Abdel Fattah Al-Sisi nella recente Conferenza del Cairo e dal Principe saudita Turki Al Faisal nel luglio scorso.

Lei stesso ha dichiarato esserci un orizzonte politico e ha affermato che esistono interessi condivisi. Lei sa che gli Stati arabi moderati vogliono promuovere con noi un accordo politico che ci consenta di affrontare i nostri nemici comuni e stabilizzare il Medio Oriente.

Lei sa che questa è la vera risposta alla minaccia iraniana e alle minacce terroristiche dell'IS, di Hamas, degli Hezbollah, di Al Qaeda e delle altre organizzazioni terroristiche. Lei sa anche che soltanto un passo politico e un accordo con gli Stati arabi moderati possono portare a un accordo con i palestinesi, a stabilità, sicurezza e prosperità economica.

Un passo politico produrrebbe grandi speranze. Soltanto questo passo è in grado di provocare il drammatico cambiamento politico nella regione che porterebbe a una crescita socio-economica e trasformerebbe Israele in una società modello per i suoi cittadini,per gli ebrei della diaspora e le nazioni del mondo È solo questa la strada che avrebbe la forza di spostare l'ago della bilancia socio-economica, di abbassare il costo della vita e avere un impatto sulla qualità della vita stessa della popolazione che sta facendo sentire la sua voce in una protesta economica

Qui non si tratta di destra o sinistra. Non si tratta di paura. Questa è un'idea diversa rispetto alla soluzione del conflitto, che non si basa (soltanto) sui negoziati con i palestinesi che sono falliti ogni volta.

Signor Primo Ministro, non si unisca a coloro che ogni giorno ci mettono in guardia sul pericolo come scusa per non fare nulla. Noi sappiamo che cosa è necessario per la sicurezza di Israele e sappiamo che la cooperazione nella regione può contribuire allo scopo

C'è una grossa possibilità che questa iniziativa abbia successo! Ma anche se così non fosse, Lei la deve intraprendere per il popolo di Israele. Solo allora potremo guardare i nostri figlie i nostri nipoti negli occhi e dire: "Abbiamo tentato; ci dispiace, non ci siamo riusciti"

Ci aspettiamo da Lei un'iniziativa, una leadership e una visione coraggiose.

Come combattente, Lei è cresciuto nello slogan "Solo chi osa può avere successo"

Come politico, adotti lo slogan "Solo colui che prende l'iniziativa può avere successo".

Apra la strada e noi saremo dietro a Lei.

 

Zamir, Zvi,già capo del Mossad, Generale di Divisione (riserva).
Yatom, Danny, già memvbro della Keneset; già capo del Mossad; Generale di Divisione (riserva).
Hefetz, Assaf, Capo della polizia (in pensione)
Turner, Yaakov, Capo della polizia (in pensione); Generale di Brigata (riserva)
Shaffir, Herzl, Capo della polizia (in pensione); Generale di Divisione (riserva)

Avigdor, Gideon, Generale di Brigata (riserva)
Even Zahav, Yehu, Generale di Brigata (riserva)
Egozi, Shlomo, Generale di Brigata (riserva)
Agmon, Uri, Generale di Brigata (riserva)
Agmon, Yoram, Generale di Brigata (riserva)
Ohayon, Berti, Generale di Divisione (in pensione.- polizia)
Ophir, Gabi, Generale di Divisione (riserva)
Oron, Israela, Generale di Brigata (riserva)
Ilya, Shlomo, Generale di Brigata (riserva)
Almog, Avraham, Generale di Brigata (riserva)
Almog, Zeev, Generale di Divisione (riserva)
Erez, Haim, Generale di Divisione (riserva)
Erez, Oded, Generale di Brigata (riserva)
Asher, Danny, Generale di Brigata (riserva)
Baharav, Yisrael, Generale di Brigata (riserva)
Biton, Dan, Generale di Divisione (riserva)
Ben Bashat, David, Generale di Divisione (riserva)
Ben David, Shimon, Generale di Brigata (riserva)
Ben Nun, Aviyahu, Generale di Divisione (riserva)
Ben Porat, Mordechai, Generale di Brigata (riserva)
Ben Reuven, Eyal, Generale di Divisione (riserva)
Bar, (Y.B.) Yehuda, Generale di Brigata (riserva)
Bar-David, Avraham, Generale di Brigata (riserva)
Baram, Amos, Generale di Brigata (riserva)
Barak, Haim, Generale di Brigata (riserva)
Gavish, Yeshayahu (Shaike), Generale di Divisione (riserva)
Givoli, Shaul, Generale di Divisione (in pensione- polizia); Generale di Brigata (riserva)
Gonen, Yosef, Generale di Brigata (riserva)
Gofen, Haim, Generale di Brigata (riserva)
Goren, Giora, Generale di Brigata (riserva)
Gazit, Shlomo, Generale di Divisione (riserva)
Gross, Ehud, Generale di Brigata (riserva)
Dolev, Eran, Generale di Brigata (riserva)
Dotan, Yishai,Generale di Brigata (riserva)
Dotan, Rami, Generale di Brigata (riserva)
Waks, Shlomo, Generale di Brigata (riserva)
Vardi, Danny, Generale di Brigata (riserva)
Zohar, Avi, Generale di Brigata (riserva)
Zacharin, Zeev, Generale di Brigata (riserva)
Zamir, Itzhak, Generale di Brigata (riserva)
Zaken, Nahum, Generale di Brigata (riserva)
Haike, Giora, Generale di Brigata (riserva)
Hefetz, Shimon, Generale di Brigata (riserva)
Tiller, Avi, Generale di Divisione (in pensione - polizia)
Tal, Alex, Generale di Divisione (riserva)
Taran, Benny, Generale di Divisione (riserva)
Yutov, Herzl, Generale di Divisione (in pensione - polizia)
Yoseph, Eyal,Generale di Brigata (riserva)
Yaari, Aviezer (Avi), Generale di Divisione (riserva)
Yitzhaki, Yair, Generale di Divisione (in pensione- polizia)
Yitzhaki, Sasson, Generale di Brigata (riserva)
Yaron, Amos, Generale di Divisione (riserva)
Kitri, Ron, Generale di Brigata (riserva)
Lev, Giora, Generale di Brigata (riserva)
Lev Tzur, Uzi, Generale di Brigata (riserva)
Levi, Asher, Generale di Brigata (riserva)
Levin, Amiram, Generale di Divisione (riserva)
Lapid, Ephrain, Generale di Brigata (riserva)
Lapidot, Amos, Generale di Divisione (riserva)
Morag, Ami, Generale di Brigata (riserva)
Mizrachi, Avi, Generale di Divisione (riserva)
Mizrachi, Aryeh, Generale di Brigata (riserva)
Mitzna, Amram, membro della Keneset; Generale di Divisione (riserva)
Maron, Menachem (Modi), Generale di Divisione (riserva)
Spector, Yiftach, Generale di Brigata (riserva)
Spector, Moshe, Generale di Brigata (riserva)
Ivri-Sukenik, Moshe, Generale di Divisione (riserva)
Eilam, Uzi, Generale di Brigata (riserva)
Eini, Menachem, Generale di Brigata (riserva)
Einan, Menachem, Generale di Divisione (riserva)
Amir, Amos, Generale di Brigata (riserva)
Inbar, Menashe, Generale di Brigata (riserva)
Inbar, Shlomo, Generale di Divisione (riserva)
Peled, Elad, Generale di Divisione (riserva)
Palant, Emi, Generale di Brigata (riserva)
Tsur, David (Tsuri), membro della Keneset, Generale di Divisione (in pensione - polizia)
Kadmiel, Doron, Generale di Brigata (riserva)
Koren, Zeev, Generale di Brigata (riserva)
Keinan-Kauli, Eitan, Generale di Brigata (riserva)
Kanor, Zvi. Generale di Brigata (riserva)
Krauza, David, Generale di Divisione (in pensione- polizia)
Keren, Aryeh, Generale di Brigata (riserva)
Rabin, Yitzhak, Generale di Brigata (riserva)
Rothschild, Danny, Generale di Divisione (riserva)
Rom, Giora, Generale di Divisione (riserva)
Ron, Elik, Generale di Divisione (in pensione.- polizia)
Ram (Furman), Giora, Generale di Brigata (riserva)
Ram, Micha, Generale di Divisione (riserva)
Reshef, Amnon, Generale di Divisione (riserva)
Saguy, Uri, Generale di Divisione (riserva)
Shachor, Oren, Generale di Divisione (riserva)
Stern, Elazar, membro della Keneset; Generale di Divisione (riserva)
Shalom, Hagai, Generale di Divisione (riserva)
Sheffi, Shaul, Generale di Brigata (riserva)
Shaked, Emanuel (Mano), Generale di Brigata (riserva)
Sharon, Menachem, Generale di Brigata (riserva)
Sharoni, Nati, Generale di Divisione (riserva)
Tamari, Dov, Generale di Brigata (riserva)
 

 

 

    

Share |