DICEMBRE 2021 ANNO XLVI-231 TEVET 5782

 

 

Libri

 

Bella Vista
pd

 

La sorpresa nel ricevere in redazione una brochure che appare a prima vista, nonostante il volume, una réclame turistica, è presto superata dalla lettura della cordiale lettera di accompagnamento (scritta su carta filigranata; una bellezza alla vista e al tatto rispetto ai soliti fogli A4 della stampante…) e del testo che illustra la riproduzione di pagine del Libro degli Ospiti dell’Hotel Bella Vista di Anacapri.

Il sottotitolo di copertina è “Storia del turismo dell’isola di Capri 1921-1952”, periodo coperto dai messaggi, poesie, disegni lasciati dagli ospiti. La curatrice, Maria Simeoli, non si è fermata al commento o alla traduzione (dal francese, dall’inglese, dal tedesco, dall’ebraico) dei testi riprodotti, ma ha condotto ricerche su alcuni personaggi, su circostanze particolari della loro presenza a Capri e sulle vicende successive ai loro soggiorni presso l’Albergo. Ad esempio rileva che nella stessa pagina del 29 luglio 1933 ci sono le firme di Herman Wirth, amico di Hitler e teorico della razza ariana, e dei coniugi Sgalitzer, ebrei viennesi che cinque anni dopo sarebbero emigrati prima in Turchia poi negli Stati Uniti. Annota che ospiti erano stati Anna e Richard Michaelis, ebrei tedeschi deportati nel 1940 e uccisi lui a Gurs e lei a Theresienstadt, come rilevato dalle pietre di inciampo davanti alla loro casa di Friburgo.

Nel 1946 appaiono dediche scritte in ebraico non firmate ma siglate “T.T.G.” e “F.P.F.” gruppi di membri della Brigata Ebraica in missione clandestina: in un messaggio si legge “…purtroppo non posso identificarmi” e in un altro “ Non posso firmare con il mio nome e questo è un problema, perché il mio nome non è il mio nome, e io non sono io”.

Per merito dei proprietari dell’Hotel Bella Vista, dell’editore Promediacom e soprattutto della curatrice un Libro degli Ospiti può diventare storia.

                                                                                              pd

 

BELLA VISTA – Casetta Bianca Ubriaca di Sole, A cura di Maria Simeoli, ed promediacom 2021, pp XXXV e 180, riproduzioni fotografiche f.t, € 60 (il ricavo sarà devoluto al restauro di una tela in una cappella di Anacapri)

 

 

Share |